Il mio Natale: col cuore in mano

Il mio Natale: col cuore in mano

Natale è Dio con noi, e Dio è certamente con tutti noi: con chi ama e con chi odia, con chi prega e con chi pecca, con chi vive e con chi muore. Se professiamo che Natale è Dio con noi evitiamo di ridurlo alla fiera delle parole vane, dei sentimenti artificiali, degli auguri presi a prestito. Ci dobbiamo adoperare perché sia ancora Natale, cioè Dio

La bellezza dell’amore salvifico di Dio

La bellezza dell’amore salvifico di Dio

Non solo nell’esortazione apostolica Amoris Laetitia, ma anche in tante altre occasioni Papa Francesco ricorre ad un criterio proposto dal ConcilioVaticano II, spesso dimenticato e trascurato: la gerarchia delle verità. Con il ricorso a questo principio conciliare, Francesco ci invita a riconoscere che, molte volte, i precetti della dottrina morale della Chiesa vengono proposti fuori dal contesto che dà loro significato. Il problema maggiore si ha quando il messaggio che la Chiesa annuncia si identifica soltanto con questi aspetti che tuttavia non manifestano per intero il cuore del messaggio di Gesù Cristo. Mentre una pastorale missionaria non può essere ossessionata dalla trasmissione disorganizzata

L’uomo si rivela autentico davanti all’esperienza del male

L’uomo si rivela autentico davanti all’esperienza del male

Il mistero del male ha inquietato le coscienze dei maggiori esponenti della Tradizione cristiana e tormentato l’intelligenza delle menti più acute della cultura di tutti i tempi. Sono rimaste vittime di domande senza risposta pensatori eccelsi come S. Agostino, che non ha dato

Con quali disposizioni accogliere il Signore che viene

Con quali disposizioni accogliere il Signore che viene

Nella vita spirituale del cristiano l’Avvento è sempre un tempo liturgico di particolare riflessione. Tra i temi di riflessione più frequenti sono sicuramente l’attesa e la vigilanza, concepiti come una disposizione ideale per accogliere la venuta del Signore. A questo riguardo, vorrei riproporre la riflessione che Papa Francesco ha fatto, commentando la parabola delle dieci vergini, nell'omelia per la messa in San Pietro in suffragio dei cardinali e vescovi defunti. Ha iniziato precisando che “per tutti la vita è una chiamata continua a uscire: dal grembo della madre, dalla casa dove si è nati, dall'infanzia alla gioventù e dalla gioventù

Papa Francesco insegna con parole e gesti

Papa Francesco insegna con parole e gesti

Che cosa intendiamo quando parliamo della riforma della Chiesa? A suo tempo, Papa Giovanni XXIII introdusse nel lessico ecclesiastico la parola “aggiornamento”, definita da Paolo VI nella enciclica Ecclesiam Suam: “criterio direttivo del Concilio Ecumenico”, “stimolo alla sempre rinascente

S.E. Monsignor Ignazio Sanna
Arcivescovo Emerito di Oristano

Presidente della Pontificia Accademia di Teologia

Via degli Estensi, 133 - 00164 Roma
E-mail: arcivescovosanna@gmail.com
Tel: 06.66151377